Trekking per gli ultimi romantici – Vado di Porca

Buongiorno Anime Montane e buon lunedì!

Per chi come me ha ancora del romanticismo insito in se, questa facile meta da raggiungere con un trekking di circa quaranta minuti, è una dritta che proprio non potete lasciarvi scappare!

Siamo in provincia di Frosinone, nella bella Collepardo. Pochi metri dopo l’ingresso dell’abbazia di Trisulti, gioiello della Ciociaria, parte il sentiero che conduce in circa tre ore sul Monte Rotonaria, il cosiddetto “balcone” dei Monti Ernici. Si inizia a salire con una discreta pendenza nel bosco di querce e pini neri, scavallando di tanto in tanto enormi alberi caduti e passando accanto a grandi rocce isolate. Dopo circa quaranta minuti si esce dal bosco e si passa sotto la parete ripida della montagna, preludio dell’arrivo al valico di Vado di Porca meta della nostra passeggiata. Il passaggio nella roccia stimola la fantasia e lascia immaginare antichi viandanti che attraversavano il valico a cavallo dei propri destrieri e di misteriose presenze che come sentinelle proteggevano questo luogo.

Ma che c’entra il romanticismo in tutto ciò?

Attraversato il vado, sulla destra, ci si può arrampicare sul crostone di roccia dove è stata costruita una ringhiera di ferro e da dove c’è una vista mozzafiato sull’abbazia di Trisulti, a destra su Collepardo, sui Monti Lepini e sulla valle del Frusinate e a sinistra sui boschi di Capo Fiume. Il posto è davvero particolare e inusuale, si gode di un silenzio e di una pace che fanno venir voglia di rimanere lì per l’intera giornata.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *