Cose da non perdere a Bergen, Norvegia.

Se avete programmato un viaggio in Norvegia non potete proprio rinunciare a qualche giorno a Bergen che situata sulla costa sud-ovest è la seconda città più grande del paese e la porta di accesso ai famosi fiordi Norvegesi.

Situata sul Byfjorden e circondata da sette montagne, è una città viva, ricca di storia, locali, musei e soprattutto immersa nella natura.

Di seguito una panoramica delle cose più importanti da fare a Bergen che risulterà utile a chi vuole visitare la Norvegia per la prima volta.

Cosa fare e vedere a Bergen

La cosa che colpisce di Bergen, appena arrivati in città è sicuramente la sua posizione. Incastonata tra il Mare di Norvegia, alcuni tra i fiordi più belli del paese e le sette montagne, è davvero uno dei gioielli più brillanti del Nord Europa.  Le tipiche case di legno tutte colorate, il vivace porto e i tanti parchi che la circondano la rendono davvero unica.

Il centro del turismo di Bergen è sicuramente il Bryggen, quartiere vecchio e antico porticciolo che con le sue tipiche case in legno, dove sembra che il tempo si sia fermato, è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’ UNESCO. Consiglio di perdervi tra le antiche costruzioni addentrandovi tra i tanti vicoletti. 

Panorama di Bergen salendo a monte Fløyen 

Uno dei luoghi più caratteristici di Bergen è invece il mercato del pesce. Situato molto vicino a Bryggen, è un posto vivace dove su ogni bancone si possono ammirare prodotti ittici di ogni tipo, dal tipico e famoso salmone Norvegese alla balena affumicata, lo stoccafisso, il baccalà, i granchi reali, ma anche la renna, la volpe e l’alce per esempio. Oltre a guardare tanta abbondanza di prodotti è possibile partecipare a degustazioni o scegliersi il pesce da mangiare su grandi tavolate, cucinato sul momento dai cuochi locali.

Mercato del pesce di Bergen

Una delle cose più belle da fare a Bergen per chi come me è amante della natura, della montagna e dello sport è camminare per i tanti parchi che circondano la città o fare Hiking e Trekking sulle montagne circostanti. Il Fløyen è il più visitato dei sette monti che circondano la città. Ogni giorno tantissimi Norvegesi super attrezzati salgono su questa montagna affrontando i circa trecento metri di dislivello che la caratterizzano, attraversando un parco molto bello immerso in un verdissimo bosco.

Dalla cima del Monte Fløyen si gode di un panorama fantastico su Bergen, i fiordi e le montagne intorno. Da qui partono poi altre escursioni che conducono a laghetti, cascate ed altre cime vicine.

Per chi non è abbastanza allenato a salire sulla montagna a piedi (ma credetemi ne vale veramente la pena) o non può per diversi motivi, c’è una bella funicolare che si inerpica ripidamente sulla montagna e in pochi minuti conduce in cima.

Un’altra escursione che dovete assolutamente fare a Bergen è quella sul Monte Ulriken. In questo caso la salita è un po’ più impegnativa, i metri di dislivello sono circa 650. Si può seguire il sentiero di Montagna classico che attraverso svariati tornanti e poi sali e scendi su rocce di facile attraversamento conduce ad Ulriken e non solo. Io per esempio sono arrivato al rifugio in località Turnerhytten, dopo aver conosciuto una ragazza norvegese sul sentiero che mi ha consigliato di seguirla per vedere questo magnifico posto che da solo non avrei mai trovato. Un altro modo per raggiungere la cima è seguire dapprima il sentiero classico e poi ad un certo punto affrontare i cosiddetti cinquecento scalini. Riscendendo da Ulriken ho visto persone stremate che gradino dopo gradino tentavano di raggiungere la cima. Io non lo consiglio.

Panorama nei dintorni del monte Ulriken

Dal Monte Ulriken si gode di una vista eccezionale. Bergen sembra davvero così piccola e la natura ed i fiordi intorno la fanno veramente da padrone. Lo sguardo si perde su tutte le isole che circondano il fiordo e sulle lontani navi che solcano i mari del Nord. Naturalmente la salita può essere affrontata anche con una comoda e colorata funivia, ma penso già sappiate come la penso.

Un altro luogo magico di Bergen secondo me è il quartiere universitario. Sembra di essere trasportati tutt’a un tratto in un’antica città del Regno Unito. Tutto così pulito, tutto così ordinato, le strade che sembrano invece quelle di San Francisco con quei saliscendi caratteristici. Anche il parco che lo circonda, il  Nygårdsparken, ti fa’ sentire in pace con il mondo attraverso i suoi alberi centenari, i suoi laghetti, i salici piangenti e le foglie che già a fine agosto iniziano a formare manti colorati.

Nel parco  Nygårdsparken

Naturalmente da Bergen partono diversi tour sui tanti fiordi Norvegesi. Ci si imbarca al porto su uno dei battelli o traghetti che giornalmente partono e si gode delle bellezze della natura di questo paese navigando.

Insomma Bergen ti fa sentire a casa, ti coccola come se da sempre avessi vissuto qui e ti ammalia con i suoi paesaggi da favola.

About the author

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *